Declino silenzioso per gli One Direction

La band che, negli anni ’10 del XXI secolo, ha fatto sognare migliaia e migliaia di adolescenti non ha lasciato nemmeno una canzone che sia rimasta impressa nell’immaginario collettivo.

Una salita rapida e di enorme successo, quella di Harry Styles, Zayn Malik, Niall Horan, Liam Payne e Louis Tomlinson, membri della band più amata dalle teenagers nel primo decennio del 2000. L’ascesa, però, risulta inversamente proporzionale al declino del gruppo. Gli One Direction, infatti, non hanno lasciato alla storia della musica nemmeno un brano in eredità. E anche le Directioners (così venivano chiamate le fan della boy band) sembrano sparite nel nulla, forse oggi troppo cresciute per quei ragazzi bravi, puliti che, insieme, si trasformavano in una vera e propria bomba ad orologeria.

Quando, pian piano, il gruppo ha iniziato a sgretolarsi, non c’è stato più nulla da fare: tanto forti uniti, quanto deboli da solisti. E così, fatta eccezione per Harry Styles, frontman del gruppo che è riuscito a costruirsi una carriera da solista di successo, per tutti gli altri membri del gruppo la ruota ha smesso di girare.